This site uses cookies to improve your experience when using it. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see the Cookie Policy page.

 

braincities matera layout icona web

 

Venerdì 27 settembre il mondo della ricerca si apre alla città di Matera con il progetto “Braincities” (BoostingReseArchInsideCITIzenscommunitiES), evento associato alla “Notte Europea dei Ricercatori”, nella sua seconda edizione. Il progetto rientra nel programma Marie Skłodowska-Curie dell’Unione Europea. Bando: H2020-MSCA-NIGHT-2018 (BRAINCITIES - H2020-MSCA-NIGHT-2018).

La Notte Europea dei Ricercatori è un’iniziativa promossa dalla Commissione Europea con l’obiettivo di promuovere, informare, comunicare la ricerca sulle attività che comunemente sono svolte dai ricercatori all’interno dei propri laboratori[1]. L’obiettivo è sensibilizzare il grande pubblico, a partire dai più giovani, sull’importanza che i risultati delle ricerche hanno nella risoluzione dei problemi più comuni e creare occasioni di incontro tra ricercatori e cittadini per diffondere la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni della ricerca.

 La prima edizione si è svolta lo scorso anno, a settembre, nella città di Potenza ed ha avuto un notevole successo registrando qualche migliaio di partecipanti, che hanno seguito con gran interesse tutte le attività messe in campo dai ricercatori.

Il 27 settembre  2019 centinaia di città in tutta Europa ospiteranno migliaia di ricercatori che porteranno la scienza nelle strade delle città, tra cittadini, giovani e studenti. Il valore della conoscenza incontra le idee più innovative che, in ogni ambito, innescano processi di cambiamento.

Il filo conduttore dell'evento che quest’anno abbiamo deciso di tenere a Matera è il “volo”; questo vocabolo, infatti, lega due avvenimenti molto importanti nella storia delle scienze: ilcinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci, avvenuta il 2 maggio del 1519 ad Amboise in Francia, ed il cinquantesimo anniversario della prima passeggiata sulla Luna fatta da Neil Armstrong e Buzz Aldrin il 20 luglio del 1969.

È, infatti, proprio Leonardo che avvia un serio studio dei meccanismi del volo degli uccelli e pone le basi peruna ricerca scientifica che, nel corso di quasi cinque secoli, porterà l’uomo a muovere i primi passi sul satellite che da sempre ha suscitato interesse e fantasie.

Il nostro scopo è proprio quello di ripercorrere questo cammino parlando del volo come metafora della vita professionale del ricercatore il quale,partendo da un livello di conoscenza di base, si eleva sempre più in alto al fine di raggiungere un grado di sapienza superiore che lo aiuti a migliorare la vita del genere umano.

Un fitto programma di iniziative animerà il nuovo Campus Universitario di Matera con interventi, dibattiti, esperimenti per i più giovani, esposizioni, mostre e spettacoli. Non mancherà anche la possibilità di degustareil cibo rinascimentale appositamente ricreato per questa manifestazione.

Tra le iniziative di maggior rilievo, spiccano lo spettacolo teatrale “Einstein & me” a cura di Gabriella Greison (fisico, scrittrice e divulgatrice scientifica di successo), una rappresentazione inedita del “Cenacolo” di Leonardo da Vinci (celebre affresco del Refettorio di Santa Maria delle Grazie a Milano) allestita dal Gruppo dei Quadri Plastici di Avigliano cui farà seguito un collegamento in diretta con la Stazione Spaziale Internazionale, durante il quale l’astronauta italiano Luca Parmitano, che proprio ad ottobre 2019 assumerà il comando della stazione stessa, ci racconterà la vita in orbita e ci descriverà il lavoro di ricerca che si fa a bordo.

 

 

 

 

PROGRAMMA PRELIMINARE

AULAMAGNA

16:00 –Evento di apertura delle attività di BRAINCITIES

  • Saluti della Magnifica Rettrice dell'Università degli Studi della Basilicata, Aurelia Sole
  • Saluti delle autorità e presentazione del progetto

16:30 –Il Volo

Gli interventi introduttivi partiranno dall'opera artistica ed ingegneristica di Leonardo da Vinci, lo stupendo affresco del Cenacolo e le pagine del Codice Atlantico, per arrivare, attraverso i secoli ma soprattutto attraverso il contributo importante di alcuni giovani lucani come Rocco Petrone e Giovanni De Maria, fino alla superficie della Luna, cogliendone i più intimi particolari come quelli contenuti nei campioni di roccia riportati sulla Terrai n seguito alla missione Apollo 11.

  • Elisa Acanfora
  • Guido Masiello
  • Nicola Cavallo
  • Renato Cantore
  • Giovanni De Maria

18:30 –Premio Marco Mucciarelli

Il Premio è stato istituito al fine di ricordare e far conoscere alle nuove generazioni la figura professionale, scientifica e umana del Professor Marco Mucciarelli, sismologo che si è dedicato con passione alla formazione dei suoi studenti ed alla divulgazione scientifica trasmettendo amore e passione per la ricerca. Nel corso della cerimonia saranno consegnati premi a giovani neolaureati che hanno svolto la tesi di laurea in tematiche sismologiche, geofisiche e di ingegneria sismica.

19:00-Monologo teatrale “Einstein & me” di e con Gabriella Greison

Gabriella Greison ci racconta, attraverso la voce di Mileva Maric - moglie di Albert Einstein - con la sua mentalità scientifica fatta di elenchi, classifiche, amore per i numeri, angoli retti da contare e una memoria formidabile, la loro vita familiare, la vita privata di due teste fatte per la fisica. Sullo sfondo, la società di quegli anni e la loro voglia di cambiare il mondo.

20:30 –Collegamento in diretta con l’astronauta Luca Parmitano dalla Stazione Spaziale Internazionale orbitante (orario da confermare).

 

ATTIVITÀ OUTDOOR

In questa sessione, offriremo al pubblico la visione del Cenacolo riprodotto dal Gruppo dei Quadri Plastici di Avigliano. Nell'intervallo tra una visione e la successiva, gli spettatori saranno intrattenuti da una seriedi brevi interventi, ognuno centrato sul tema della manifestazione, che proveranno a declinare in una varietà di differenti visioni il concetto e la metafora di "volo" partendo dall'arte, dalla poesia, dalle scienze e tecnologie, dalla filosofia etc.

20:45 – 21:00 Mini “talks”

21:00 –21:15 I esibizione dei Quadri Plastici: CENACOLO

21:1522:00 Mini “talks”

22:00 –22:15 II esibizione dei Quadri Plastici: CENACOLO

22:1523:00 Mini “talks”

23:00 –23:15 III esibizione dei Quadri Plastici: CENACOLO

 

ATRIO/INGRESSO

17:00 –24:00 E.U. CORNER

  • Spazio dedicato ai progetti di ricerca finanziati in ambito Europeo
  • Interviste con i protagonisti
  • Attività internazionali dei cinque Cluster tecnologici della Regione Basilicata

a cura di CNR-IMAA, Sportello APRE Basilicata e TeRN

 

ATTIVITÀ OUTDOOR

17:00 –24:00 Attività di animazione, stand, interviste e seminari

A cura di tutti i partner del progetto

  • La Terra che respira – a cura dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) Percorsi alla scoperta dell'energia e dell'uso sostenibile delle risorse - a cura di ENEA
  • “E’ sempre questione di mineralogia” : Scartando si crea - a cura di CNR-IMAA
  • Incendi Boschivi, rischi indotti e fenomeni di  degrado ambientale: strategie e tecnologie  per la

         resilienza  - a cura di CNR-IMAA

  • Copernicus: lo sguardo dell’Europa sulla Terra – a cura di TeRN Basilicata Copernicus Relay, UNIBAS
  • Sensori, satelliti e intelligenza artificiale: nuove frontiere per la conoscenza del passato umano - a cura del CNR-IBAM
  • FCA Melfi

 

AULE DIDATTICHE

09:30 –13:00 ATTIVITA’ PER LE SCUOLE PRIMARIE E SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO GRADO

Mattina: 3 proposte di laboratori per bambini delle scuole elementari

- Dall’astro al nanoa cura di CNR-ISM

2 turni da 45’ (20 bambini/turno)

- Costruiamo paesaggi lunari: crateri e vulcani del sistema solare OPPURE Luna e lune nel sistema solare

a cura di CNR-ISM

   2 turni da 45’ (20 bambini/turno)

- Volare e galleggiare: il principio di Archimede

A cura di CNR-ISM

2 turni da 45’ (20 bambini/turno)

 

17:30 – 21:00 ATTIVITA’ PER LE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE DI PRIMO E SECONDO GRADO

 - "Quattro Salti nella Scienza” a cura di CNR-ISM (Scuole primarie/secondarie di primo grado)

Dodici brevi esperienze dimostrative di interesse trasversale. Pillole di tecnologie/applicazioni scientifiche (ca. 10' ognuna).

- “Il principio dell’anello del Re Salomone: l’uso dei sensori per connetterci con l’ambiente” – a cura di TeRN (Scuole secondarie di secondo grado)

 

PARCO

20:00 –24:00 Punto ristoro a cura degli Istituti Alberghieri di Matera e Melfi (in attesa di conferma)

 

CHIUSURA EVENTO

23:30 –Concerto finale a cura di Ateneo Musica Basili

 

CNR   imaa ibam  ism 
Unibas  asi  enea  tern 
fca   MT PZ   
       

 

The BRAINCITIES project is an associated event to the European Researchers' Night initiative of the European Union funded under the Marie Skłodowska-Curie actions. Call identifier: H2020-MSCA-NIGHT-2018 (BRAINCITIES - H2020-MSCA-NIGHT-2018

Additional information