"Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy"

L’IMAA ha una significativa presenza in programmi e/o progetti nazionali con una intensa collaborazione con altri istituti del CNR ed università (vedasi interventi organizzativi) e con alcuni tra i maggiori enti di ricerca nazionali (ASI, INGV, OGS, ENEA) e con consorzi universitari (CNIT, CNISM, RELUIS). Tra le iniziative di maggior rilievo vi sono il “Progetto Clara – Cloud platform and smart underground imaging for Natural Risk Assessment” finanziato dal MIUR (Avviso n.391/RIC 2012), il progetto SOLARCLOUD finanziato dal MISE e le attività svolte dal gruppo GEOSDI in collaborazione con ISPRA, Università di Palermo, Politecnico di Bari e Università Parthenope nell’ambito del Progetto MITO finanziato dal MIUR. Inoltre sono continuate le attività finalizzate all’aumento del potere attrattivo di giovani talenti, tra i risultati più significativi vi è il progetto INSIEME finanziato dal MIUR nell’ambito del Programma SIR “Scientific Indipendence of young Researcher” che ha come obiettivo lo studio della sismicità indotta da attività antropiche. Infine, è in piena fase di attuazione il progetto SMART Basilicata finanziato dal MIUR che vede un forte rapporto di collaborazione con la PA (Reg. Basilicata, Comuni di Potenza e Matera) per la realizzazione di dimostratori in Val d’Agri (tutela ambientale), nella città di Matera (valorizzazione patrimonio culturale) e nella città di Potenza (mobilità sostenibile).

Progetti con il sistema della Pubblica Amministrazione

L’IMAA è Centro di Competenza per il Dip. di Protezione Civile (D.M. n.252/06) e per la Commissione Nazionale Grandi Rischi (Decreto Presidenza Consiglio dei Ministri del 5-12-2017). Nel 2017 l’IMAA ha fornito supporto al Dip. di Protezione Civile per la gestione dell’emergenza terremoto in Italia Centrale, partecipando sia alle attività operative presso la DICOMAC di Rieti che a campagne di misure geofisiche per lo studio di fenomeni di amplificazione sismica di sito ed ha convenzione operativa per lo sviluppo di sistemi ICT per la gestione e condivisione dati geospaziali. Nel 2017 è continuata l’attività di supporto alla Regione Basilicata per lo sviluppo di metodologie innovative per la previsione del rischio incendi boschivi e per lo studio di fenomeni di dissesto idrogeologico.  Infine sono stati stipulati accordi di collaborazione con la Fondazione Osservatorio Ambientale e la Fondazione Biomedica della Regione Basilicata per lo studio di problematiche legate all’impatto delle attività antropiche sull’ambiente e sulla salute dei cittadini.

 


 

Informazioni aggiuntive