"Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy"

L’IMAA conferma una significativa presenza in programmi nazionali con una ampia collaborazione con altri istituti CNR, università ed enti di ricerca nazionali (ASI, INGV, OGS, ENEA). Tra le iniziative di maggior rilievo, va segnalato l’avvio del progetto OT4CLIMA nell’ambito del programma PON Ricerca e Sviluppo 2014-2020 del MIUR, il progetto è coordinato dall’IMAA e vede la partecipazione di 13 istituti del CNR, grandi aziende (Leonardo-Finmeccanica, IDS) ed una rete di PMI.

Nel 2018 sono continuate le attività del “Smart Cities - Progetto Clara” finanziato dal MIUR e dei progetti SOLARCLOUD e SPOT finanziati dal MISE. Infine si è concluso positivamente il progetto INSIEME finanziato dal MIUR nell’ambito del Programma SIR “Scientific Indipendence of young Researcher” che ha come obiettivo lo studio della sismicità indotta da attività antropiche.

Infine, è stato completato il progetto SMART Basilicata finanziato dal MIUR che vede un forte rapporto di collaborazione con la PA (Reg. Basilicata, Comuni di Potenza e Matera) per la realizzazione di dimostratori in Val d’Agri (tutela ambientale), nella città di Matera (valorizzazione patrimonio culturale) e nella città di Potenza (mobilità sostenibile). Nell’ambito del progetto SMART Basilicata è stato completato con un successo un intervento formativo rivolto a 12 borsisti.

Progetti con il sistema della Pubblica Amministrazione

L’IMAA è Centro di Competenza per il Dip. di Protezione Civile (D.M. n.252/06) e per la Commissione Nazionale Grandi Rischi (Decreto Presidenza Consiglio dei Ministri del 5-12-2017).

Nel 2018 l’IMAA ha continuato a fornire supporto al Dip. di Protezione Civile nazionale contribuendo prevalentemente allo studio di fenomeni di amplificazione sismica di sito ed allo sviluppo di sistemi ICT per la gestione e condivisione dati geospaziali. 

Nel 2018 è continuata l’attività di supporto alla Reg. Basilicata per lo sviluppo di metodologie innovative per la previsione del rischio incendi boschivi e per lo studio di fenomeni di dissesto idrogeologico ed alla Reg. Calabria per l'utilizzo di tecnologie geofisiche per il monitoraggio di siti contaminati. Inoltre le infrastrutture del SEM e del Laboratorio di Geologia Medica ed Ambientale, accreditato dal Ministero della salute per l'analisi dell'amianto, sono state utilizzate per attività di supporto alla PP.AA.

Infine è continuata l’attività di collaborazione con la Fondazione Osservatorio Ambientale e la Fondazione Biomedica della Reg. Basilicata per lo studio di problematiche legate all’impatto delle attività antropiche sull’ambiente e sulla salute dei cittadini.


 

Informazioni aggiuntive